Inet@Italia - Marketing Elettronico

 

Nel sito:  Home | Chi Siamo | Contattateci | E@Mail | Trovare Clienti Online | Risorse per l'E-Marketing

Nella Newsletter di Luglio: Risorse online | Marketing | Utilities | Articoli | Altro

Archivio newsletter

Siti di successo - Hoepli

Siti di successo - L'eccellenza nella web usability.
Per ulteriori informazioni sul mio ultimo libro
cliccare qui

Un motore di ricerca emergente: Google (www.google.com)

Nel panorama dei motori di ricerca, Google si sta affermando come l'astro nascente dopo aver scalzato l'ormai asfittico WebCrawler nell'indice di popolarita'.  Google ha indicizzato 560 milioni di pagine web e dal primo Agosto, tra l'altro, Google sostituisce Inktomi e diventa il motore di ricerca di complemento delle directory di YAHOO!.  Ecco alcuni consigli su come disegnare pagine web che siano "google friendly"

Google indicizza:

L'alt text (il testo HTML che descrive le immagini, <img src>).

  • Il testo nella URL.
  • I primi 83 caratteri del testo nel titolo HTML (<TITLE>).
  • Il testo dei menu' a tendina.
  • Il contenuto del <NOFRAMES>
  • Il testo che appare in un link.  In questo caso, ad esempio, la parola "regali" viene indicizzata: <A HREF="www.nomedominio.com">Regali<A/>.
  • Testo che compare nel corpo della pagina (<BODY>).

Google NON indicizza:

  • I META TAGS (descrizione e keyword).
  • Il testo all'interno degli STYLE Tag.
  • Il testo dei commenti HTML.

 

 

Le pagine Doorway (le cosiddette pagine d'ingresso)

Disegnare e indicizzare pagine doorway (PD) e' sempre stata una delle strategie principali per riuscire a dominare una o piu' parole o frasi di ricerca coi i motori di ricerca.  Una PD e' una pagina il cui contenuto si focalizza su un concetto (frase o parola chiave di ricerca) specifico nel tentativo di raggiungere un'alta rilevanza agli occhi del motore di ricerca e di ottenere, quindi, un buon piazzamento sul motore di ricerca stesso. 

Ogni PD e' ottimizzata secondo due variabili: motore di ricerca e contenuto.  Ad esempio, se vendo biciclette da corsa online voglio avere un posto di rilievo per ricerche del tipo "biciclette da corsa", "marca delle mie biciclette", "telai da corsa", "telai made in Italy" etc.  Per avere successo con gli 8 maggiori motori di ricerca, dovro' quindi disegnare (e sottomettere per indicizzazione) 8 X 4 = 32 pagine doorway.  Un lavoro non da poco perche' richiede il monitoraggio degli 8 motori di ricerca per capire come funzionano, bisogna poi disegnare e richiedere l'indicizzazione di tutte le pagine e, fatica da non sottovalutare, bisogna anche tener dietro all'aggiornamento dei criteri di funzionamento dei motori di ricerca.

Le PD sono quindi semplicemente delle pagine informative estremamente focalizzate.  Detta cosi' sembra una cosa normale e, anzi, auspicabile.  I gestori dei motori di ricerca non la pensano allo stesso modo perche' l'uso delle PD e' rapidamente degenerato tanto che l'uso delle PD era scoraggiato e portava spesso all'ostracizzazione del sito dall'indice.

Da qualche tempo a questa parte l'atteggiamento dei gestori dei motori di ricerca si e' un po' rilassato e l'uso delle PD e' nuovamente tollerato a patto di seguire alcune semplici regolette:

    1. Concentrarsi sul contenuto informativo della pagina.  Lasciar perdere trucchi di ogni tipo.Scrivere la pagina come se si trattasse di un articolo.

    2. Creare una PD per ogni concetto rilevante (parole chiave di ricerca o frasi) per il quale abbiate abbastanza contenuto informativo.  Se il contenuto non e' sufficiente aggregate piu' parole o frasi.

    3. Includere un link alla home page.

    4. Includere link a tutte le pagine del primo livello.

    5. Niente frames, ne' ASP, ne' HTML dinamico.

    6. Non produrre ed indicizzare decine di pagine tutte simili tra loro a parte le parole chiave di ricerca o le frasi di ricerca che si vogliono promuovere.

    7. Non produrre ed indicizzare decine di pagine tutte uguali tra loro al solo scopo di dominare la categoria.

Infine, la cosa piu' IMPORTANTE: ricordarsi che i motori di ricerca sono a caccia di contenuti.  Contenuti rilevanti, professionali e ben scritti.  Focalizzatevi sui contenuti e la vostra PD avra' il successo che merita.

 

 

Un motore di ricerca nascosto dietro le quinte: ODP Open Directory Project (www.dmoz.org)

ODP e' una directory di indicizzazione dei siti Internet.  Come tale e' poco nota al grande pubblico ma la sua importanza e' fondamentale perche' ODP fornisce i risultati a motori di ricerca quali: Lycos, HotBot, Netscape, AOL Search, ed altri (l'elenco completo lo trovate a

http://dmoz.org/Computers/Internet/WWW/Searchin g_the_Web/Directories/Open_Directory_Project/Sites_ Using_ODP_Data/

ODP funziona in maniera molto simile a Yahoo! Nel senso che le richieste di indicizzazione vanno fatte partendo dalla categoria piu' appropriata e vengono poi riviste da "umani" che decidono se e come inserire il sito nell'indice.  Di seguito eccovi alcuni consigli pratici su come disegnare per placare i demoni di ODP:

    1. Fate la richiesta di indicizzazione partendo dalla giusta categoria.  Se il vostro sito NON e' in inglese la categoria da cui far partire la richiesta di indicizzazione e: "World".

    2. Usare la parola di ricerca piu' importante nel titolo e nella descrizione.

    3. Non tentate trucchi di alcun tipo e siate sinceri.  Ricordatevi che il sito verra' analizzato da una persona in carne ed ossa, non da un software.

    4. Completare il formulario per la richiesta di indicizzazione nel modo piu' completo ed accurato possibile.

    5. Controllare che tutti i grafici carichino e che non ci siano link "spezzati" prima di procedere alla richiesta di indicizzazione.

    6. Disegnate una pagina che sia facile da leggere.  Ancora una volta, ricordatevi che la pagina dev'essere letta da occhi umani, sfondo nero e testo rosso non sono la miglior combinazione per una serena lettura.

    7. Scrivere una descrizione succinta e chiara.

    8. NON scrivere titolo e descrizione TUTTO IN LETTERE MAIUSCOLE.

    9. NON usare prosa da venditore nella descrizione del sito.

    10. NON inviare piu' di una richiesta di indicizzazione.  Se dopo due mesi non siete ancora listati inviatene un'altra.

Infine, la cosa PIU' IMPORTANTE: ODP e' strutturato in categorie e sottocategorie (es: Dieta Mediterranea: Formaggi: Grana Padano).  Se il vostro sito tratta solo di Grana Padano, dovete inviare la richiesta di indicizzazione dalla sottosezione dedicata al Grana Padano.  Se pero' trattate tutti (o quasi ..) i formaggi che compaiono nella dieta mediterranea (ammesso che ne compaiano ..) allora dovete inviare la richiesta di registrazione dalla sottosezione "Formaggi".  In altre parole: scegliete sempre la categoria di ordine piu' generale compatibilmente con il contenuto del vostro sito.

 

In questa pagina:

 

Secondo una  ricerca di Jupiter Research, nel 1999 l'utente medio ha ricevuto 1750 email (non commerciali).  Tale numero e' destinato ad arrivare a 4000 entro l'anno 2005.

Vi piace la
nostra newsletter?
 
Consigliatela
ad un amico
cliccando qui